News

Più libri più liberi. Il programma professionale e business di venerdì 6

5 dicembre 2019

Il programma professionale del terzo giorno di fiera si apre con un importante focus sulla vendita dei diritti. Si inizierà con uno sguardo più ampio, che guarda alla spinta verso l’internazionalizzazione del settore, nel primo incontro della giornata, alle 10.30, occasione in cui verranno presentati anche i dati 2019 relativi alla vendita di diritti di traduzione e pubblicazione all’estero. Diventa però sempre più urgente per un editore comprendere come riuscire a vendere anche diritti secondari, iniziando a considerare alcuni dei propri titoli come adatti alla traduzione in una forma narrativa diversa com’è quella delle serie tv. E a questo argomento è dedicato il secondo incontro della giornata, alle 11.30.

Gli incontri del programma professionale di Più libri più liberi di anno in anno cercano di concentrarsi maggiormente su aspetti pratici, con un format di consiglio, di buone pratiche da adottare nella propria attività di piccolo e medio editore. Con questo spirito sono stati pensati molti dei convegni della giornata, che si pongono lo scopo anche di far dialogare professioni diverse per risolvere criticità che caratterizzano attualmente la filiera editoriale. Si parlerà, a questo proposito, del rapporto tra tipografia ed editori, ma anche di quello tra banche e piccole imprese editoriali che sono alla ricerca di servizi appositi di credito e finanziamento. La giornata finirà con un incontro alle 17.30 che, sempre sulla scia dei consigli pratici, cercherà di spiegare perché i metadati sono tanto importanti nel favorire la vendita di libri.

Sarà dato spazio anche ai formati digitali. Alle 15.30 si parlerà di accessibilità degli e-book, un argomento sempre più sentito dopo la recente approvazione di normative europee a riguardo, e alle 16.30 si parlerà di audiolibri (e di podcast), forma di narrazione che trova sempre maggiore spazio all’interno dei cataloghi degli editori italiani.

Venerdì 6

10.30 SALA ALDUS
Dalla vendita di diritti, alle coedizioni, alle fiere internazionali. I tanti volti dell’export
Intervengono: Mario Baudino (la Stampa), Pietro Biancardi (Iperborea), Emanuele Di Giorgi (Tunué), Giovanni Peresson (Ufficio studi AIE), Francesca Tango (ICE – Agenzia)
A cura di AIE
In collaborazione con ALDUS
La presentazione dei dati 2019 sulla vendita di diritti di edizione a editori e agenti letterari stranieri diventa l’occasione per una riflessione più ampia sul livello di internazionalizzazione del nostro settore, e sugli strumenti e le politiche che dovrebbero sostenere il «copy in Italy».

11.30 SALA ALDUS
Vendere diritti per le serie tv è possibile anche per un piccolo editore?
Intervengono: Mauretta Capuano (Ansa), Paola Corsini (Licensing & Rights Development Specialist, Editrice Il Castoro), Maria Francesca Gagliardi (Scout editoriale per Lux Vide), Carmen Prestia (Agenzia Alferj e Prestia)
A cura di AIE
In collaborazione con ALDUS
Che relazione c’è tra editori (piccoli e medi in particolare) e piattaforme televisive? Quali parole la definiscono meglio? Casualità, ondata di gusti, relazione ancora acerba, scarsa (reciproca) conoscenza? Oppure opportunità da sfruttare da parte di chi le storie le sceglie e le «produce»? Se sì, come? Possiamo provare a conoscerci meglio?

12.30 SALA ALDUS
Stampatori ed editori: criticità, bisogni e nuove soluzioni
Intervengono: Diego Carbonara (Mediagraf/Printbee.it), Fabio Ferlin (Marsilio Editori), Matteo Luteriani (Luni Editrice)
A cura di Mediagraf
Dibattito e confronto tra lo stampatore Mediagraf (Printbee.it) e due case editrici italiane, per ragionare su criticità, bisogni e nuove soluzioni nel rapporto tra il mondo della stampa e l’editoria. Nell’occasione, saranno presentati e discussi i risultati di un’indagine che Printbee.it ha condotto sul tema.

12.30 SALA ANTARES
L’accesso al credito bancario per le piccole e medie imprese editoriali
Intervengono: Stefano Melazzini (IntesaSanPaolo), Maurizio Messina (Guerini Next), Gregorio Pellegrino (Effatà), Giovanni Peresson (Ufficio Studi AIE)
A cura di AIE
In collaborazione con IntesaSanPaolo
Le imprese editoriali, soprattutto piccole e medie, si autofinanziano in una misura incomparabilmente maggiore rispetto alle altre industrie culturali, hanno difficoltà ad accedere al credito e ad altre fonti di finanziamento. Questo è quanto emerge da una recente indagine di IntesaSanPaolo, condotta nel 2019. Da qui AIE e IntesaSanPaolo provano a pensare allo sviluppo di servizi dedicati.

15.30 SALA ALDUS
Per un’editoria a misura di tutti
Intervengono: Denise Nobili (Fondazione LIA), Gregorio Pellegrino (Fondazione LIA)
A cura di AIE
In collaborazione con ALDUS e Fondazione LIA
Perché un editore dovrebbe rendere il proprio catalogo digitale accessibile a tutti? Le nuove normative (Trattato di Marrakech e European Accessibility Act) spingono l’editoria verso l’accessibilità, ma sono molti i vantaggi di rendere le proprie pubblicazioni adatte anche alla lettura da parte di persone con disabilità visiva o con dislessia.

16.30 SALA ALDUS
Audiolibri e podcast. Dal progetto editoriale al piano produttivo
Intervengono: Nicola Attadio (Laterza), Rossana De Michele (Storielibere.fm), Antonio Lolli (Giornale della libreria)
A cura di AIE
In collaborazione con ALDUS
Attraverso la voce, il mezzo più antico attraverso cui raccontare storie, audiolibri e podcast hanno portato un carico di innovazione che sembra essere mancato all’e-book dopo i suoi esordi. Gli editori hanno creato proprie linee editoriali, un catalogo (forse ancora troppo ristretto), costruito progetti editoriali specifici, trovato anche modi diversi per valorizzare altri contenuti prodotti nell’attività più ampia della casa editrice o per crearne di nuovi.

17.30 SALA ALDUS
Come aumentare le vendite (in libreria e online) migliorando i metadati bibliografici
Intervengono: Gregorio Pellegrino (ONIXsuite Italia), Simonetta Pillon (IE Informazioni Editoriali)
A cura di ONIXsuite
È sempre più difficile per i piccoli e medi editori presentare il proprio catalogo tra gli scaffali delle librerie. Lo è altrettanto online, dove il lettore non può sfogliare i volumi. Migliorare i metadati bibliografici è un passo fondamentale per vendere di più, e meglio, online e offline.

 


Questo è un articolo della newsletter di Più libri più liberi a cura del Giornale della Libreria, per consultarla clicca qui.

Archivio news

1 aprile

Osservatorio Covid-19: l’impatto economico della crisi sugli editori

L’Associazione Italiana Editori ha avviato la scorsa settimana un Osservatorio per monitorare i danni che l’emergenza

Leggi tutto
1 aprile

La piattaforma argentina per internazionalizzazione a distanza

Le misure di contenimento del Covid-19 hanno reso necessaria, com’è noto, la cancellazione di molte fiere

Leggi tutto
1 aprile

Gli effetti della quarantena sul mondo dei comics

Questo strano periodo di vita sospesa, volente o nolente, ha costretto tanti settori a ripensarsi...

Leggi tutto
20 marzo

#leggiamo una storia: al via la staffetta letteraria social

Godiamoci un libro: è #leggiamounastoria la staffetta letteraria social...

Leggi tutto

La fiera

Più libri più liberi è la fiera di Roma dedicata esclusivamente all'editoria indipendente: cinque giornate dove scoprire le novità e i cataloghi di oltre 500 editori, incontrare autori, assistere a performance musicali, reading e dibattiti. Un'occasione da non perdere per lettori e addetti ai lavori.

Scopri di più

Promossa da

Sostenuta da

Con il contributo di

In collaborazione con

Main Media Partner

Sponsor tecnico

AIE è anche