Comunicati

La libertà, la memoria e i diritti umani animano gli incontri della seconda giornata di Più libri più liberi

6 dicembre 2018

La libertà, la memoria e i diritti umani animano gli incontri della seconda giornata di Più libri più liberi

 

Roma, 6 dicembre 2018. Si è inaugurata ieri la diciassettesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria Più libri più liberi, l’appuntamento culturale più importante della Capitale dedicato esclusivamente all’editoria indipendente, promossa ed organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE), nella sede del Roma Convention Center La Nuvola, il centro congressuale progettato da Massimiliano e Doriana Fuksas e gestito da Roma Convention Group.

 

Ad aprire la prima giornata della fiera è stato l’incontro con Joe Lansdale intervistato da Luca Briasco. Moltissimi i temi toccati, dal razzismo, alla paura, alla situazione politica americana: “Il razzismo è una questione terribile, molte cose sono migliorate ma non lo abbiamo mai superato ed è rimasto sottotraccia. L’immigrazione ci sarà sempre e dobbiamo trovare una strategia che permetta l’integrazione. Il problema è che la situazione in America sta peggiorando perché Trump sistematizza la paura nei confronti dell’altro, fa sue e sostiene le tesi razziste e divisorie e in questo modo sdogana atteggiamenti e da la possibilità di dire e fare cose che prima erano impensabili. Oggi la paura è diventata un’arma potente e bisogna reagire a questo fenomeno che non riguarda solo gli Stati Uniti ma è mondiale”. E conclude il suo intervento con un auspicio per il futuro degli Stati Uniti: “Michelle for President!”.

 

La storia e la memoria sono i temi centrali dell’intervento di Lirio Abbate che ha presentato le storie di 11 giornalisti uccisi dalla mafia nel nostro paese. Abbate racconta l’importanza della libertà di stampa e il potere del giornalismo come “vaccino contro l’ignoranza, contro le fake news. Occorre fare memoria sui delitti e sul sacrificio fatto dai giornalisti uccisi dalla mafia in Italia, non sono eroi ma sono persone che hanno semplicemente fatto il loro lavoro perché avere la schiena dritta è il vero valore di un buon giornalista”.

 

Tra il pubblico degli incontri di questa mattina tanti giovani, ragazzi e bambini che hanno animato con il loro entusiasmo la Nuvola. E proprio a loro si è rivolto Carlo Nordio intervistato dal direttore de Il Messaggero Virman Cusenza in una passeggiata virtuale nella storia della filosofia, partendo dai greci e dal pensiero illuminista fino ad arrivare a Benedetto Croce e Luigi Einaudi. “Oggi il nemico della libertà sono il dogmatismo e l’ignoranza in un mondo in cui si comunica solo per slogan. Abbiamo bisogno di un pensiero laico e liberale”.

 

Scarica il pdf

Altri comunicati

10 dicembre

Grande successo per la 17° edizione della fiera

Più libri più liberi Grande successo per la 17° edizione File record agli ingressi, tutto

Leggi tutto
10 dicembre

Il libro dell’Anno 2018 di Radio 3 Fahrenheit

Il libro dell’Anno 2018 di Radio 3 Fahrenheit è Da un altro mondo (Einaudi) di

Leggi tutto
8 dicembre

Beppe Grillo a Più libri più liberi: una fiera importante perché i piccoli editori vanno sostenuti. Contro l’ignoranza dilagante.

 Beppe Grillo a Più libri più liberi: una fiera importante perché i piccoli editori vanno

Leggi tutto
8 dicembre

Affluenza record per la quarta giornata di Più libri più liberi

Affluenza record per la quarta giornata di Più libri più liberi: Tra gli ospiti, l’attivista

Leggi tutto

La fiera

Più libri più liberi è la fiera di Roma dedicata esclusivamente all'editoria indipendente: cinque giornate dove scoprire le novità e i cataloghi di oltre 500 editori, incontrare autori, assistere a performance musicali, reading e dibattiti. Un'occasione da non perdere per lettori e addetti ai lavori.

Scopri di più

Promossa da

Sostenuta da

AIE è anche